Gita alla Chiesa di San Bernardino

Una visita straordinaria nel giorno di Halloween

In occasione di Halloween e della festività più spaventosa dell’anno,  gli studenti di MILE School Middle, di classe VII e VIII, hanno visitato uno dei luoghi più sorprendenti e meno conosciuti di MilanoAlla luce del sole di una tiepida giornata d’autunno siamo giunti in piazza Santo Stefanodove l’attenzione degli studenti è stata subito catturata dalla chiesa più grande, quella che dà il nome alla piazza  quella in cui fu assassinato il duca Galeazzo Maria Sforza, per mano di alcuni aristocratici milanesi e di cui abbiamo osservato la targa commemorativa nella pavimentazione, nelle immediate vicinanze del portale di ingresso alla basilica, e ciò che resta del suo nartece.

E’ sulla sinistra della piazza, nella chiesa più piccola che si cela in realtà il tesoro dal singolare nome di San Bernardino alle OssaDopo essere entrati e aver goduto dell’ariosità della pianta centrale ottagonale della chiesa, gli studenti di MILE School Middle si sono diretti alla piccola cappella laterale.  Attraverso uno stretto e buio corridoio sono  giunti all’ossario dove le ossa adornano veramente l’intera la struttura!

Per tutta l’altezza le pareti sono ricoperte da ossa umane: tibie, teschi, femori si alternano in un lugubre motivo geometrico e decorativo, e dove il senso macabro si fonde con la grazia del Rococò.

La decorazione così come appare è rimasta immutata dal 1695, la leggenda dice che le ossa impiegate provenissero dai defunti del vicino ospedale seicentesco e dai morti in prigione o per decapitazione. L’intera struttura fu ricostruita dopo il crollo del campanile di Santo Stefano nel 1642 ad opera dell’ordine dei Disciplinii cui membri erano dediti all’autoflagellazione con cui accompagnavano le loro preghiere.

Con le ossa scosse dall’emozione e tremolanti dalla paura gli studenti di MILE School Middle hanno riguadagnato la luce e l’aria frizzantina della tarda mattinata e sono rientrati a scuola, terminando la giornata con l’ascolto del racconto breve di Edgar Allan Poe ‘Il pozzo e il pendolo’.